archivio

Geostoria

Il pensiero magico-religioso era caratteristico della cultura antica, come emerge dal racconto del console Decio nella Storia di romana dalla sua fondazione (tit. or. Ad urbe condita) di Tito Livio.

Scheda tratta da Limes 1.

Pubblicità

«Prends l’éloquence et tords-lui son cou!» (Prendi l’eloquenza e torcile il collo!) prescrisse Paul Verlaine nella sua Ars poétique (Arte poetica), scritta nel 1872 e pubblicata postuma nel 1882.

Eloquenza è un sinomino di retorica, ovvero «L’arte e la tecnica di parlare o scrivere con efficacia, in modo da persuadere e commuovere gli uditori o lettori» (Treccani). L’imperativo di Verlaine suggella la fine di una battaglia contro la retorica, inziata dal movimento romantico.

Ora, mentre stavo riascoltando la videolezione che creai durante il primo confinamento (il 3 aprile 2020) sulla nascita della retorica, mi è sorto un dubbio, che forse potrà sciogliere chi avrà letto questo articolo.

Read More

Nel 2017 il professore di scienze politiche di Harvard Graham Allison pubblica il libro Destined for War: Can America and China Escape Thucydides’s Trap? La “trappola di Tucidide” è la metafora usata da alcuni storici contemporanei per indicare la paura, determinata dall’espansionismo di Atene, che condusse Sparta a scatenare la Guerra del Peloponneso: “Ciò che ha reso inevitabile la guerra è stata la crescita del potere ateniese e la paura che ciò ha causato a Sparta”, affermò Tucidide nel suo libro Guerra del Peloponneso. La metafora è stata usata, dunque, per analizzare la tensione tra Stati Uniti e Cina. E ora viene usata per spiegare la nuova invasione dell’Ucraina da parte della Russia, su vari giornali italiani (qui e qui).