archivio

Letteratura

Nel saggio De l’Allemagne pubblicato in Francia nel 1810, sequestrato, e ripubblicato a Londra nel 1813, Madame de Staël usa per la prima volta in francese il termine poésie romantique (poesia romantica) per indicare la poesia moderna, di origine inglese e tedesca, in contrapposizione alla poesia antica, classica.

Read More

Pubblicità

È un Primo Maggio di festa angosciosa, tra pandemia e guerra, un Primo Maggio ossimorico, una “festa senza gioia” come, all’inverso, è ossimorico “un mondo senza guerra”.

Allora pratichiamo fino in fondo questa contraddizione, giocando. Il gioco è quello inventato dai Surrealisti. A Parigi. Nel 1925. Si chiama cadavre exquis, cadavere squisito.

È un gioco che potete fare prima durante o dopo il pranzo del Primo Maggio. O quando vorrete. Scrivete un verso, una frase, qualche parola che vi venga in mente, senza pensarci troppo. Chi vi sta vicino non deve vedere ciò che scrivete. Radunate i foglietti, mescolateli e disponeteli in sequenza. Avrete il vostro cadavere squisito, creato dall’inconscio collettivo, dalla psiche profonda che abita in ciascuno di noi, quindi in tutti e tutte.

Read More

È consueto celebrare con enfasi la dedica del Decameron alle donne innamorate, che ha fatto parlare di un Boccaccio proto-femminista. Gli studiosi e le studiose, però, mentre hanno sottolineato questa inaudita apertura al mondo femminile, non hanno mancato di notare la vena misogina di alcune novelle (soprattutto nelle ultime tre giornate) o la riproposizione dell’immagine della filatrice entro le mura domestiche tipica della società medievale (e non solo): alle donne prive della guida dei maschi sono affibbiati aggettivi non proprio carini, come «mobili, riottose, sospettose, pusillanime e paurose» (Intr. 75).

Read More